“Ciò che la Fotografia riproduce all’infinito ha avuto luogo una sola volta: essa ripete meccanicamente ciò che non potrà mai ripetersi”.
[R. Barthes – La camera chiara]

Da qui sono partito per conoscere che cosa è in sé la Fotografia, al di là della tecnica e del suo utilizzo, ed è il desiderio profondo che mi attraversa costantemente. Trasformare un oggetto in soggetto, questo è il potere della Fotografia, ciò che mi permette di provare. Attraverso la Fotografia, anche quella di matrimonio, ho dato forma alla mia esperienza interiore, raccontando la vita delle persone, le loro emozioni, i loro colori, le loro forme, i loro desideri, le loro tradizioni, le loro storie. Non sono solo raccolte di immagini, ma ricerche artistiche, connotate da grande spiritualità, sentimento fondamentale per ogni Fotografo, attraverso la quale si ottengono immagini irripetibili, inaspettate.

“La Fotografia è espressione di assoluta libertà creativa e accurata ricerca stilistica”

Da questo concept esclusivo e raffinato, nasce il mio stile, mood essenziale e sobrio, che caratterizza senza mezzi termini l’intero progetto, che non segue le correnti della moda, ma esso stesso diventa moda.

Tra i principi essenziali che identificano la filosofia e lo stile dei miei lavori:

– Ogni shooting scandisce e sottolinea lo scorrere del tempo, oltre il quale è necessario spingersi proprio per cogliere l’atemporalità delle immagini realizzate.
– Con fantasia e creatività, inseguo senza compromessi l’immagine spontanea e ricercata. Preparazione tecnica ed esuberanza mi permettono di inventare riprese fotografiche uniche, assicurate anche in giornate piovose, sottraendo pochissimo tempo al ricevimento.
– Semplicità, naturalezza, accurata ricerca di luci, forme e colori sono gli elementi che caratterizzano lo stile che ho potuto costruire attraverso una attenta e continua ricerca, senza mai scadere nella banalità dei cliché tradizionali.
– Il linguaggio usato è chiaro ed essenziale, privo di qualsiasi sovrastruttura ridondante. 
Le mie modalità espressive sono diventate così naturali da non farmi sentire costretto in nessuna condizione.

È proprio questo modo di lavorare, applicando lo stile di un reportage puro all’iconografia classica della Fotografia per Cerimonia, che mi permette di garantire a tutti gli Sposi, la sensazione di rivivere gli attimi di quella giornata ogni volta che sfogliano i loro book, senza modificare in alcun modo la realtà, facendomi mediatore, best-moment catcher della loro Cerimonia.

Close
Go top